Cerca
  • Rossano Mazzieri

Superbike Academy, una scommessa sul futuro

Superbike Bravi Platforms team: presentata alla Mole Vanvitelliana una stagione scintillante

CASTELFIDARDO - Ben oltre la pur ricca apparenza dei numeri che raccontano di 110 tesserati di cui 80 agonisti, 15 tecnici e 30 gare in cui pedalare a tutta in giro per il mondo. Progettualità, competenza e capacità di osare legate dal collante della passione proiettano la Superbike Bravi Platforms team verso nuove sfide. Se l’esperienza fa leva su un cammino trentennale iniziato nel 1989 ed il presente descrive un’attività fiorente con un solido radicamento in un territorio allargato da parte di una delle scuole di ciclismo fuoristrada più importanti d’Italia, sul futuro si investe con la Superbike Academy. E’ questa la novità principale illustrata dalla società fidardense nel contesto della presentazione della stagione 2022, svoltasi nella suggestiva cornice della sala Tamburi della Mole Vanvitelliana grazie al patrocinio del Comune di Ancona e alla dolce presenza degli amici del Frollabus. «Non possiamo negare che vittorie e risultati facciano piacere, ma il nostro primo obiettivo è offrire un percorso di crescita a ragazzi/e tra i 6 i 23 anni affinchè crescano con i giusti valori e punti di riferimento, vivendo la disciplina dello sport e l’unione di squadra: una filosofia aggregativa e di socializzazione, in cui ben si inserisce l’Academy che si propone di accompagnarli fino alle soglie del professionismo o comunque di portarli al miglior grado di espressione», ha spiegato il presidente Rossano Mazzieri introdotto da Francesco Fiordomo. L’intuizione viene da un giovane campione del recente passato, Alessandro Naspi, partendo da questo presupposto: «Il cross country negli ultimi anni ha subito forti cambiamenti: oggi richiede una preparazione molto specifica e una personalizzazione dell’allenamento che contempli tutte le esigenze dell'atleta instaurando un rapporto stretto e quotidiano con l’allenatore». Di qui l’idea di sistematizzare lavoro e risorse di cui la Superbike Bravi già disponeva intervenendo nella fascia – dagli allievi di secondo anno in su – in cui si rischiano più dispersioni ed in cui è importante alimentare la cultura sportiva. Letizia Marzani, Alex Pelucchini, Morgan Dubini e Alice Mazzieri sono i pionieri della Superbike Academy. Al loro fianco ci saranno costantemente maestri tra i 22 e i 25 anni che parlano lo stesso linguaggio: Alessandro Naspi, Angela Campanari, Alessandro Mazzieri, Diego Giulietti, Daniele Lorenzini e Alessio Lenti, cioè giovani che si dedicano ad altri giovani, impegnandosi nella formazione e aggiornamento continuo. A coordinare la squadra dei tecnici, c’è sempre la ‘colonna’ Patrizia Biondini, che ha rnnovato l’orgoglio «di essere una scuola di avviamento allo sport che condivide mezzi e metodi con il Coni ed ha il privilegio di far divertire i giovani in piena sicurezza all’interno del Garofoli Bike Park». Un’organizzazione all’avanguardia elogiata dagli illustri ospiti: il Consigliere Regionale Marco Ausili, il presidente del Coni Marche Fabio Luna, il vicesindaco di Castelfidardo Romina Calvani, il vicepresidente FCI Marche Massimo Romanelli, il sindaco di Esanatoglia Luigi Bartocci e Iacopo Corona di Frolla, che hanno sottolineato come la Superbike sia un’eccellenza capace di nutrire i sogni, superando la cifra dell’individualismo in un periodo storico delicato, educando al rispetto e alla correttezza. Dal main sponsor Pierino Bravi, il supporto convinto di «un imprenditore che sa di dover avere le energie per pedalare sempre in salita»; da Marco Scarponi la testimonianza e l’incoraggiamento a ‘credere nelle persone giuste’ da parte di chi ha avuto accanto «un fratello che sognava di correre il Giro ed è riuscito anche a vincerlo perché accanto aveva l’appoggio di una squadra e soprattutto della famiglia».

E se è vero che la disciplina olimpica Xco è anche opportunità di conoscere e far apprezzare le bellezze del territorio, la stagione agonistica non mancherà di dispensare emozioni sui circuiti dell’Italia bike Cup, degli Internazionali d’Italia series, del Gran Prix Centro Italia con la chicca organizzativa del SantoporoXC del 30 aprile-1 maggio ad Esanatoglia, che prevede anche il ‘main event’ per professionisti inserito nel calendario UCI valido per assegnare punti per la Coppa del Mondo. La Superbike Bravi Platforms team sarà inoltre presente in tutte le gare regionali. Avvio ufficiale della stagione nel week-end a Verona per la prima tappa dell’Italia Bike Cup.

Italia Bike Cup

26-27 febbraio: Verona

12-13 marzo: Albenga (Liguria)

19-20 marzo: Maser (Veneto)

24-25 aprile: Stevenà di Caneva (Friuli)

30 aprile – 1 maggio: Esanatoglia (Macerata)

4-5 maggio: Pergine di Valsugana

17-19 giugno: Courmayeur (Val d’Aosta)

Gran Prix Centro Italia giovanile

27 marzo: Anagni (FR)

10 aprile: San Terenziano di Gualdo Cattaneo (PG)

1 maggio: Esanatoglia (MC)

8 maggio: Scansano (GR)

15 maggio: Barga (LU)

Internazionali d’Italia Series

6 marzo: San Zeno in Montagna (VE)

3 aprile: Nalles (BZ)

18 aprile: Capoliveri (LI)

29 maggio: Monte Bondone (TN)

26 giugno: La Thuile (AO)

La squadra dei maestri: direttore tecnico Patrizia Biondini. Maestri: Giuseppe Campanari, Danilo Roncaglia, Stefano Figuretti, Andrea Bianchi, Diego Giulietti, Alessandro Mazzieri, Valentina Cesari, Alessandro Naspi, Angela Campanari, Alessio Lenti, Daniele Lorenzini, Samuel Adamo, Diletta Marinalli, Carlo Orsetti.

Partner: Bravi Platforms, Del Vicario engineering, Sifer, Cingolani Bike shop, sun 68.



9 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti